In una casa in legno non c’è umidità e muffa

Umidità e muffa nelle case in legno: non c’è da temere.

Il problema dell’umidità e della muffa colpisce la maggior parte delle case tradizionali sopratutto durante la stagione invernale.

Solo poche persone potranno dire di non avere almeno un angolo o una parete nella propria casa che non presenti una formazione di umidità e muffa che tende ad aumentare con l’avanzare del tempo, e con il caratteristico cattivo odore.

La muffa è un tipo di fungo che ricopre le parti della casa più umide, poco esposte al sole e mal isolate, solitamente le pareti verso nord che non beneficiano del calore solare per un numero di ore sufficiente.

Nella stagione fredda si tende ad arieggiare poco la casa, quindi l’umidità creata dalle attività svolte al suo interno come i vapori di cottura, l’uso di acqua calda, la presenza stessa delle persone, spesso rimane al suo interno e tende a riversarsi sulle superfici più fredde come pilastri in cemento armato, soglie delle finestre, ponti termici, cioè zone dove c’è uno sbalzo termico tra una stanza fredda ed una calda.

Qui l’aria calda e umida condensa e favorisce la formazione di muffa, microorganismi e batteri che rendono l’ambiente malsano e possono causare allergie e problemi respiratori.

In una casa in legno non c’è umidità e di conseguenza non c’è muffa


Vivere in una casa in legno vi farà dimenticare di tutti questi problemi. Infatti condense, umidità e muffa non esistono in una casa in legno costruita a perfetta regola d’arte.

Già dalla fase di progettazione si tiene conto di tutti gli elementi a cui fare attenzione per evitare i problemi di umidità:  il passaggio dell’aria, le impermeabilizzazioni, i ponti termici, ecc.

Le pareti e le travi in legno arrivano in cantiere dopo essere state sottoposte ad un trattamento con un prodotto costituito da una miscela di sostanze naturali principalmente di natura vegetale in soluzione acquosa. Questo trattamento non contiene derivati del petrolio o qualsiasi tipo di solvente. Otteniamo una protezione naturale contro muffe, funghi e tarli, oltre ad un’ottima resistenza agli agenti atmosferici.

Il legno è un materiale igroscopico, ovvero si comporta come un regolatore naturale di umidità in quanto assorbe l’umidità in eccesso e la rilascia gradualmente nell’ambiente quando diventa troppo secco. Grazie a questa caratteristica non servono impianti di deumidificazione.  Inoltre l’aria all’interno dell’abitazione è salubre con un ottimo comfort per gli abitanti.