Bioedilizia

La Bioedilizia è quella branca dell’architettura particolarmente sensibile e attenta al tema ambiente e che, dunque, progetta e costruisce edifici che riducono al massimo il loro impatto sull’ecosistema. È, allora, davvero possibile vivere in una casa che sia totalmente green, grazie all’utilizzo di particolari materiali di costruzione e ad una serie di accorgimenti architettonici e anche tecnologici che puntano a un maggior risparmio energetico e a una minore dispersione di risorse. Una casa fatta con materiali ecologici, infatti, è una casa che non danneggia chi ci abita e che abbassa notevolmente i valori di inquinamento interno e, inevitabilmente, di quello esterno.


La Bioedilizia, pur avendo radici molto antiche, è stata attualizzata attraverso l'impiego di tecnologie e materiali moderni. Queste nuove tendenze mettono al centro della propria filosofia costruttiva l'individuo e il benessere abitativo di ciascun nucleo familiare con grande attenzione per la salute degli ambienti e della qualità della vita.

La Ceccarelli Legname distribuisce Incas93® (PAT. N°BO2008A000493), il nuovo brevetto che rivoluziona il modo di costruire le case in Bioedilizia. Incas93® è il Biosistema che, grazie all'alto potere termoisolante dei componenti, permette di realizzare abitazioni: in ''classe A'', con certificazione energetica ''Casa Passiva'' o nel rispetto delle normative del DL311.

 

Il risultato è una trave composta in massello legno/sughero/legno. Il sughero agglomerato utilizzato risulta un pannello altamente isolante, ricavato dal cuore della corteccia della quercia da sughero. Tale corteccia, una volta estratta, non danneggia la pianta che si rigenera naturalmente. Il sughero risulta imputrescibile, ininfiammabile e idrorepellente. La sua durata è estrema nel tempo, come dimostrano le anfore greco-romane ritrovate col tappo di sughero intatto, capaci di aver conservato dopo secoli il loro contenuto. Il sughero ha un indice di conduttività termica pari a 0,040 W/m2 K e consente alla trave incas93® di raggiungere un tempo di “sfasatura termica” di circa 12 ore. Le travi incas93® che compongono le pareti dell'edificio vengono montati sovrapposti in orizzontale con l'incastro tipico del “blockhaus”. Inoltre sono ancorate fra di se ed ai pilastri strutturali verticali, con un innovativo sistema di incastro, che fa parte del brevetto.

La particolare composizione della trave incas93®, ha un forte potere coibente a rilascio lento. La trave, permette all'edificio di ridurre i consumi per il riscaldamento e il condizionamento di oltre l'80-90%, rispetto alle tecniche costruttive tradizionali in muratura. Al riguardo basti semplicemente considerare che il cemento ha un indice di conduttività termica pari a 1,40 contro lo 0,040 del pannello agglomerato di sughero di incas93®.

 

Il sistema prevede l'utilizzo del “legno lamellare” o del “bilama” nelle parti esterne secondo le finiture estetiche scelte: un particolare tipo di legname che risulta un inerte industriale trattato a difesa di agenti deterioranti e così reso imputrescibile. Costituito da una serie di liste o lame di pino o abete, unite fra loro a “controfibra”, con collanti atossici e bio. Con questo particolare incollaggio si crea una tensione di forze opposte naturalmente, tali da annullarne completamente il movimento nel tempo. Il “lamellare” forma così una struttura molto robusta e completamente ferma, con garanzie di enorme durata nel tempo, nell’ordine delle centinaia di anni.

Per questo possiamo facilmente trattare l'edificio con tutte le tecniche a vista possibili: si può scegliere anche un risultato estetico tradizionale, con intonaco auto- portante con “bio-calce traspirante”, od anche a pietra, mattone etc. soluzioni che ci permettono di proporsi con più facilità. Il risultato finale, sia per solidità che per estetica, potrà essere identico a quello di una casa tradizionale in muratura, anzi molto più consistente, rispetto alle attuali soluzioni con laterizi a “foratoni”.

Le caratteristiche tecniche del sistema costruttivo incas93® riguardano la forte resistenza ai carichi da neve, al vento e all’azione del fuoco. Da considerare, infine, la superiore resistenza sismica dell'edificio, dovuta al semplice fatto che, la struttura, composta da fibre naturali, sottoposta a sollecitazioni anche devastanti si flette ma non si rompe.

 


Incas93® è un nuovo sistema costruttivo che, di base, prevede l'uso di pannelli, costituiti da legno lamellare o bilama a fibra contrapposta nella parte esterna e aventi all'interno un nuovo materiale naturale “salva energia”, composto da uno speciale agglomerato di sughero; il lamellare e il sughero vengono accoppiati a sandwich per formare la “TRAVE INCAS93” che altro non è che un corpo unico composto da legno lamellare / sughero naturale/ legno lamellare accoppiato con tecniche simili a quelle per la produzione delle travi lamellari.


 

Dal punto di vista progettuale va sottolineato che la trave incas93® risulta talmente poliedrica, che permette di realizzare qualsiasi tipo di FORMA con grande libertà di soluzioni senza limitazioni compositive per i progettisti e i costruttori. Tutti i progetti che utilizzeranno questo sistema potranno godere della certificazione “Bio” e, dal punto di vista energetico, della classificazione “A” o addirittura “passiva”.

Dal gennaio 2010 abbiamo inserito la tipologia incas93.311 che risponde alle esigenze minime di legge per concessioni edilizie ritirate a partire dal gennaio 2010, meno performante ma più economica della classe A. (vedi pag. 21) Si evidenzia inoltre, che le produzioni di legname da noi poi utilizzato, hanno sede in nazioni tradizionalmente ecologiste, quali ad esempio l’Austria, la Norvegia e la Svezia, dove i pini o gli abeti, utilizzati per queste produzioni, provengono da pianificazioni forestali con taglio a ricrescita programmata, ne consegue che il danno di deforestazione è inesistente.


 

Perchè scegliere il sistema costruttivo Incas93?

Perchè è l'unica struttura che con un unico elemento massiccio costituisce la parete dell'edificio.  L'unico elemento è la trave Incas93 accoppiata da legno/sughero/legno secondo gli stessi antichi metodi dell'accoppiamento del legno lamellare.

  •  Perchè non è un prefabbricato ma è una costruzione vera e propria preparata in fabbrica e COSTRUITA in loco
  •  Perchè  la massa di legno e sughero presente in una costruzione Incas93 è oltre 8 volte maggiore agli altri sistemi costruttivi
  •  Perchè  la deformazione degli elementi, sughero e legno, nel tempo è inesistente
  • Perchè gli elementi sughero e legno anche fra mille anni saranno riciclabili riutilizzandoli o in natura